La Famiglia nelle opere dei concorrenti al Premio Felix 2017. L’opinione di una Giurata

di Laura Tanchis Manconi

Quando ho spedito i miei voti e i miei giudizi sui concorrenti di quest’anno, l’ho fatto con la sensazione di aver reso alla presidente dell’ associazione Felix Cultura la sua libbra di carne.

Mi ero impegnata a far parte della giuria e ho portato a termine il mio compito, ma che fatica!

Non avrei mai immaginato che parlare di famiglie significasse per molti parlare soprattutto di sesso, possibilmente estremo e, in alternativa o congiuntamente, di malattie incurabili e invalidanti. Tra l’altro scrivere molto esplicitamente e lungamente di sesso, concepire per esempio un thriller a sfondo erotico, richiede un difficile esercizio di stile per non cadere nella pornografia o nel ridicolo, mentre a me sembra che alcuni dei racconti che ho letto abbiano centrato in pieno tutti e due.

Ora la domanda è questa: sono strana io o sono strani loro? Ma quanta cattiva televisione c’è qua dentro? Quanto trash? Quanta porcheria della rete? Quanto poche buone letture? Quante frustrazioni e speranze? Quanta consapevolezza di sé e degli altri?

Parliamo dell’aspetto formale. Per quanto mi riguarda ci sono solo due opere che si sarebbero potute pubblicare così com’erano, alcuni racconti avrebbero meritato di essere cestinati, altri avrebbero bisogno di un’operazione di editing, a volte lieve, più spesso robusta. In alcuni testi c’erano errori ortografici, o grammaticali e sintattici, che non ho mai segnalato, anche se ho sofferto molto per questo. “Sì”, per esempio, si scrive con l’accento. Sì, sì, sì! “Sto” si scrive così, come mamma l’ha fatto, senza accento, senza apostrofo.

Ho sentito a volte una sorta di autocompiacimento di quello che si raccontava e del modo in cui lo si raccontava, e penso che non ci sia niente di più fastidioso di questo.

È stato comunque un lavoro interessante dal punto di vista sociologico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...